Grazia Millan

Un ricordo di Grazia Millan

La nostra amica non c'è più...

Scrivo queste righe nell'immediatezza della notizia, ma purtroppo già da più di un mese si era palesato un gravissimo problema di salute che non lasciava molto spazio alla speranza. Eppure Grazia fino quasi all'ultimo giorno, pur nelle sue condizioni, ha continuato a lavorare e a darci consigli e indicazioni, sostenendoci con la sua preziosa esperienza. Era una vera, grande professionista, sicuramente la migliore del suo campo. Se Comsurgery esiste, lo dobbiamo anche a lei.

Quando ACOI ha deciso che era giunto il momento di esercitare un controllo più stringente su tutta l'attività formativa organizzata sotto la sua egida, nessuno ha mai dubitato nemmeno per un istante che questa nuova realtà potesse prendere forma ed esistere senza di lei. E Grazia, quando le abbiamo raccontato il nostro progetto, aderì con entusiasmo, sposando la causa di ACOI quanto e forse anche più di tanti membri dell'Associazione. Con lealtà, capacità e amicizia mi ha affiancato e insieme a me ha creato dal nulla Comsurgery.

In questi due anni di lavoro fianco a fianco, con un continuo scambio di idee, ha saputo appoggiarmi, darmi forza, con una sintonia di pensieri e di propositi che all'inizio mi ha sorpreso, ma che poi mi ha confermato quanto giusto fosse l'indirizzo che avevamo deciso di dare al nostro progetto. In così breve tempo in lei ho trovato un'amica sincera, una collaboratrice impagabile, una guida saggia ed esperta. È soprattutto sull'amicizia che mi voglio soffermare: per mio carattere sono veramente parco nella definizione di un amico, e Grazia lo è stata veramente per me. La profondità delle idee che abbiamo condiviso, la loro franchezza, la totale onestà intellettuale, ma anche la levità, gli scherzi e quella calda atmosfera di cameratismo che si creano quando si lavora fianco a fianco, mi fanno dire che Grazia era mia amica, e mi fanno sperare che tale lei mi considerasse. E quando dico che abbiamo lavorato fianco fianco, io a Roma e lei a Firenze, è perchè non è passato giorno, da quando ho cominciato a lavorare in Comsurgery, che non l'abbia sentita e non abbia approfittato della sua guida esperta; anche se, naturalmente, tante sono state le occasioni in cui abbiamo passato davvero del tempo insieme, e in cui ho avuto modo di apprezzare le sue grandi qualità.

Mi mancherai tantissimo, cara amica, ed anche se il tuo è un vuoto che non si può colmare, serberò sempre un dolce ricordo di te. Ti ho voluto bene.

Mario

Lavora con noi!

Sei interessato?

Invia il tuo curriculum

Se sei giovane, hai un po' di esperienza e vuoi collaborare con noi,comSurgery è alla ricerca di collaboratori su tutto il territorio nazionale, da coinvolgere nell'organizzazione di eventi locali. Potete inviare un curriculum professionale all'indirizzo: info@comsurgery.it

ACOI - Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani